musica serenate

Come organizzare la musica per la serenata

Luogo per i musicisti

La serenata si svolge presso la casa paterna della futura sposa.

serenata RomaIl primo punto da analizzare è questo: il luogo è adatto per lo svolgersi di una serenata? E’ necessario valutare infatti se è presente uno spazio davanti al terrazzo (né troppo vicino, né eccessivamente lontano) dove far posizionare i musicisti. Una serenata suonata a meno di una decina di metri di distanza dal palazzo può far insorgere problemi di acustica. Allo stesso modo, i musicisti non dovrebbero posizionarsi troppo lontani, onde evitare di aumentare i volumi (non stiamo ad un concerto di musica rock!). Lo spazio dovrebbe essere in piano e sufficiente ad accogliere due musicisti con tastiera e casse acustiche.

Se la sposa abita in piani alti (oltre il quinto piano), valutare se sia possibile eventualmente farla scendere ai piani inferiori. Lo consigliamo soprattutto per facilitare la comunicazione con lei e per le foto. Per il resto non preoccupatevi: possediamo casse acustiche in grado di dare una perfetta resa del suono anche verso piani alti. In più le nostre prolunghe di alimentazione possono all’occorrenza esser fatte calare dal palazzo. Disponiamo inoltre di luci al fine di illuminare il balcone della sposa.

Vicinato e presa di corrente

serenata matrimonio romaAltro fattore da valutare è il possibile insorgere di problemi con i vicini durante l’esecuzione della serenata. Su questo punto ci sentiamo in dovere di tranquillizzarvi: non esiste più il reato di disturbo della quiete pubblica! Certo, questo non ci autorizza a tormentare i vicini con volumi sconvenienti, ma se (nella peggiore delle ipotesi!) qualcuno chiamasse i carabinieri, questi potrebbero solo raccomandare di abbassare i volumi (non potrebbero portarci in questura!!!). Ad ogni modo, onde evitare spiacevoli inconvenienti, si raccomanda di avvertire almeno i vicini più riottosi dello svolgersi della serenata, e comunque evitiamo di eseguire serenate dopo le 11 di sera.

La presenza di una presa di corrente elettrica è fondamentale per poter suonare la musica per la serenata. L’ideale sarebbe poterne disporre di una al piano terra, vicino allo spazio occupato dai musicisti. Se la sposa abita in un palazzo, potete chiedere al portiere; se il piano terra è abitato o ci sono negozi, potete accordarvi preventivamente con l’inquilino o il commerciante. Nei casi più complicati si potrà chiedere agli inquilini dei piani inferiori. Ad ogni modo considerate che noi disponiamo di prolunghe di oltre 20 metri! Se non si può fare altrimenti si attacca la corrente nell’appartamento della sposa, ma tenete conto che questa soluzione è più rischiosa in quanto si rischia di rovinarle la sorpresa. Infine sconsigliamo l’uso di un generatore di corrente, in quanto troppo rumoroso e col rischio di far saltare la strumentazione per possibili sbalzi di corrente

Canzoni per la serenata

Le canzoni per la serenata variano da tre a una decina. Tre canzoni sono il numero minimo per poter dar luogo ad una esibizione musicale che sottolinei l’affetto che lega i futuri sposi e sia da preludio alle future nozze. Eseguirne in numero maggiore a dieci è controproducente poiché ascoltare quindici canzoni d’amore può alla lunga stancare sia gli sposi sia l’eventuale pubblico presente, inoltre si rischia di terminare in orari troppo tardivi. L’intera serenata pertanto dura tra i dieci e i cinquanta minuti.

Lo stile sarà il futuro sposo a deciderlo, conoscendo i gusti della futura sposa, e tenendo presente quali sono le musiche che hanno legato e accompagnato la loro storia d’amore. Il nostro consiglio è di non scegliere un repertorio monotematico: meglio accostare un lento ad una canzone briosa, una musica napoletana ad una moderna, un bella canzone romana ad un successo internazionale. Oltre a pensare alle singole canzoni, immaginate la serenata nel suo complesso: evitate di accostare solo lenti ma inserite ogni tanto brani briosi; non inserite solo canzoni belle ma tristi ma anche musiche allegre; non scegliete canzoni che parlano di storie d’amore finite ma solo canzoni d’amore a lieto fine, come lo è la vostra storia!

Nella sezione ‘la serenata: svolgimento’ troverete i singoli momenti di cui si può comporre la vostra serenata, e altri utili consigli per scegliere le canzoni più adatte.

Serenata danzante

Negli ultimi tempi si va affermando l’idea della serenata danzante, ovvero di una serenata accompagnata da una vera e propria festa di matrimonio. È una formula invitante per gli sposi che vogliano festeggiare prima del matrimonio, magari con amici che non saranno presenti al ricevimento di nozze.

Si inizia con la serenata classica, e poi, dopo la dichiarazione d’amore e il ballo dei futuri sposi, anche gli amici e i parenti si uniscono alle danze. La musica sarà prima romantica, poi da ballo. All’inizio della festa danzante potrà essere organizzato un simpatico rinfresco mentre gli ospiti saranno allietati dalla musica di intrattenimento e potranno cimentarsi nel ballo.

Con queste premesse capite bene che la serenata danzante può spingersi ben oltre il paio d’ore. Viene da sé che per praticare questo tipo di serenata è necessario disporre di ampi spazi all’aperto quali: un terrazzo condominiale, un giardino privato. Non dimentichiamo infine di informare i vostri amati vicini che vi sarà una festa all’aperto, con volumi decisamente più alti di quelli di una normale serenata.

Il giorno e l’orario

La serenata viene tradizionalmente dedicata dal futuro sposo alla futura sposa il giorno prima del matrimonio. La nostra esperienza di musicisti per serenate ci insegna però che è meglio programmarla qualche giorno prima, per almeno due motivi: il primo è che essendo una dichiarazione d’amore, è preferibile che giunga in maniera inaspettata, e forse una serenata suonata il giorno prima è troppo prevedibile da parte della futura sposa. Il secondo motivo è che una serenata organizzata anticipatamente consente il rinvio della stessa in caso di pioggia.

Quanto all’orario, le serenate sono obbligatoriamente notturne. Questo però non autorizza i futuri sposi ad eseguire la serenata alle 2 di notte, perché nella maggior parte dei casi bisogna rispettare il riposo del vicinato. D’altro canto organizzare la serenata troppo presto risulterebbe inopportuno, perché la futura sposa potrebbe essere a cena…Diciamo che l’orario più indicato è tra le 20,30 e le 23 (in estate si potrà iniziare più tardi, in inverno prima).