matrimonio musica chiesa

I momenti salienti delle cerimonie nuziali in chiesa

Per meglio organizzare la musica per la cerimonia nuziale conviene avere un’idea dei momenti di cui si compongono di solito le cerimonie in chiesa:

  1. Ingresso dello sposo
  2. Ingresso della sposa (Marcia Nuziale)
  3. Alleluja
  4. Offertorio (Ave Maria, cantata o solo strumentale)
  5. Santo
  6. Pace
  7. Elevazione
  8. Comunione
  9. Firme (Ave Maria, brano strumentale)
  10. Uscita degli sposi (Marcia Nuziale)

musica matrimonio chiesaLa scelta dei brani sarà fatta naturalmente sulla base dei gusti degli sposi, previo consiglio da parte dei musicisti stessi. Spesso gli sposi conoscono ad orecchio canzoni celebri di cui però ignorano il titolo e l’autore. Per questo è sempre bene prendere un appuntamento con i musicisti per ascoltare i brani e concordare il programma musicale.

I brani di musica classica devono essere abbinati adeguatamente al particolare momento durante la messa in chiesa: ad esempio la marcia nuziale viene eseguita all’inizio e alla fine della cerimonia, così come il Panis Angelicus è un brano adatto esclusivamente alla comunione.

Ingresso dello sposo in chiesa

L’ingresso dello sposo in chiesa non è un momento particolarmente saliente della cerimonia di nozze. Ad ogni modo, se lo sposo lo desidera, soprattutto ai fini delle riprese video, si può comunque concordare una musica che accompagni il suo ingresso nuziale con la mamma.

Ingresso della sposa in chiesa

La musica di accompagnamento dell’ingresso della sposa in chiesa riveste un’importanza determinante in quanto sottolinea uno dei momenti più emozionanti di tutta la cerimonia nuziale. Le canzoni adatte a questo momento sono: la Marcia Nuziale di Wagner, la Marcia Nuziale di Mendelssohn oppure il Canone in Re maggiore di Pachelbel (quest’ultimo particolarmente adatto nel caso in cui sia presente il violinista). Tutti questi brani possono essere eseguiti dall’organista solo o dall’organista e il violinista. Tenete però presente che la Marcia Nuziale di Mendelssohn, per il suo carattere festoso, viene quasi sempre eseguita all’uscita degli sposi dalla chiesa. Per nostra esperienza al”ingresso della sposa vi consigliamo il Canone in Re maggiore di Pachelbel in quanto è una musica conosciuta, briosa, ma allo stesso tempo non utilizzata così spesso come la Marcia Nuziale di Wagner.

E’ sconsigliabile eseguire brani di musica classica cantata tipo l’Ave Maria in quanto l’attenzione degli invitati si potrebbe rivolgere verso la cantante lirica piuttosto che sulla sposa. Ma anche questa è una libera scelta degli sposi.

Alleluja

L’Alleluja viene cantato alla fine della seconda lettura e dopo la lettura del versetto da parte del sacerdote. Generalmente si può scegliere fra l’Alleluja Gregoriano o quello di Mozart. Entrambi vengono intonati dalla cantante lirica accompagnata dall’organista. L’Alleluja Gregoriano può anche essere solo parlato (come in genere avviene durante le celebrazioni) ma se fra i vostri musicisti per matrimoni avete scelto anche la cantante lirica vi conviene utilizzarla.

Offertorio

Dopo la “preghiera dei fedeli” avviene l’offertorio, uno dei momenti centrali della cerimonia in chiesa durante il quale l’attenzione di invitati e sposi verso la musica è massima; pertanto l’esecuzione dei musicisti, in particolare della cantante lirica, deve essere perfetta. Le musiche nuziali più adatte sono l’Ave Maria di Schubert o l’Ave Maria di Gounod. Per ottenere il massimo effetto conviene siano eseguite da organista, violinista e cantante lirica insieme.

Le norme del vicariato hanno vietato l’esecuzione dell’Ave Maria di Schubert (la più celebre) in quanto il testo non è liturgico. Consigliamo pertanto agli sposi di informarsi presso il celebrante che il brano venga ammesso durante l’offertorio. Di recente anche gli stessi sacerdoti tendono ad abbreviare il rito dell’offertorio, dedicando più spazio alla comunione o alle firme.

Ad ogni modo, consigliamo agli sposi che non vogliano rinunciare all’Ave Maria di Schubert di eseguirla alla fine della cerimonia nuziale durante le firme.

Pace

Lo scambio della pace è un momento molto breve della cerimonia e può essere sottolineato da un accompagnamento musicale eseguito solamente da organista e violinista. Un brano molto adatto che in genere eseguiamo è l’Aria sulla 4° corda di J.S. Bach (è una musica tipicamente da cerimonia, famosa perché utilizzata come sigla del documentario Quark diretto da Piero Angela). In alternativa può essere eseguita sempre di J.S. Bach la cantata 147 dove il violinista esegue la parte cantabile e l’organista il sostegno armonico.

Santo

Il santo può essere cantato oppure parlato. L’inizio è fissato nel momento in cui il parroco pronuncia le parole “insieme canteremo l’inno della tua gloria”. Nel caso abbiate scelto la presenza della cantante lirica sicuramente l’effetto sarà molto più efficace perché avrete un altro brano cantato durante la vostra cerimonia accompagnato dal violinista e dall’organista.

Elevazione

Sono molto pochi i sacerdoti che accettano una musica durante l’elevazione. Eventualmente può essere eseguito dal violinista e dall’organista, ad un volume molto contenuto, l’Adagio in Sol Minore di Tommaso Albinoni previa approvazione da parte del parroco.

Comunione

La comunione è un altro momento fondamentale della cerimonia nuziale. L’inizio della musica coincide con la frase del celebrante “ed io sarò salvato”. Una musica nuziale adattissima è il Panis Angelicus di C. Franck che viene eseguita dall’organista, dal violinista e dalla cantante lirica. In alternativa può essere eseguito anche “Fratello sole, sorella luna” di Ortolani. E’ un momenti più lunghi della cerimonia in chiesa e quindi capita spesso che i musicisti debbano eseguire anche più di un brano.

Firme

Il momento delle firme segna la conclusione della messa nuziale. Risultano molto adatti brani di musica classica strumentale come il Canone di Pachelbel, la cantata 147 di Bach da eseguire con l’organista e il violinista oppure anche un brano con la cantante lirica come l’Ave Verum Corpus di Mozart.

Generalmente dopo l’esecuzione di questi brani c’è una lunga pausa dovuta alle foto e ai saluti dei parenti che avvegono all’interno della chiesa poco prima dell’esecuzione della marcia nuziale. Può essere eseguita anche l’Ave Maria di Schubert cantata nel caso in cui non sia stato possibile eseguirla durante l’offertorio. Essendo anche questo un momento molto lungo è possibile eseguire più di una musica adatta alla cerimonia.

Se i musicisti che avete selezionato sono veri professionisti, sapranno comprendere i momenti di “vuoto musicale” e adattare l’esecuzione brani ai tempi.

Uscita

Per l’uscita degli sposi la musica nuziale che viene sempre eseguita (dal solo organista) è la marcia nuziale di Mendelssohn. Il brano risulta particolarmente adatto al momento per il suo carattere di festosità e solennità oltre per il fatto di essere una musica classica conosciuta da tutti.

Dato che l’organista deve eseguire la marcia nuziale finale, è sempre l’ultima persona ad uscire dalla chiesa. Per questo garantitevi sempre la sua disponibilità fino all’ultimo momento (potrebbero esserci problemi nel caso debba suonare in una cerimonia successiva) specie in caso di ritardo della sposa.